vivere in perfetto equilibrio

Il Chakra per semplice definizione è traducibile in "cerchio" o meglio "centro di forza dell'energia". Esprime in particolare una nozione propria delle tradizioni Indiane inerenti allo yoga e alla medicina ayurvedica, e trae origini dalle tradizioni "tantriche" sia dell'induismo sia del buddhismo. In sostanza sta a indicare quelli elementi del corpo nei quali risiede l'energia vitale. Si ritiene che i Chakra sono l'incontro di almeno due linee energetiche.

La scienza medica tradizionale, ha avvalorato anche se esprimendosi con parole differenti ma su basilari analogie, il concetto che nel complesso organismo umano vi siano una serie di ricettori e trasmettitori di energia.

Nella letteratura orientale è possibile trovare diverse interpretazioni sul significato dei Chakra. In ogni caso questo concetto risale a diversi millenni, con una lunghissima storia di interpretazioni e utilizzi secondo numerosi studiosi e accademici.

Studiosi recenti, quali Carl Gustav Jung, come anche Rudolf Steiner fondatore dell'Antroposofia, nel libro" Initiation and Its Results "(1909), quest'ultimo parla dello sviluppo dei Chakra fornendo insegnamenti graduali per lo sviluppo di tali centri di forza. Si tratta però di esercizi quotidiani che richiedono un tempo e una dedizione considerevole. Mentre l'aspetto interessante dell'interpretazione junghiana nel testo "Woodroffe" (1932) inerente "La psicologia del Kundalini- Yoga", è quello del tentativo di correlare questo fenomeno a ciò che la psichiatria, oggi definirebbe disturbo da somatizzazione, in cui la psicosomatica prevale sul somatopsichico. Differenza importante è che nel Kundalini Yoga si assiste ad un percorso chakrico, non caotico ma al contrario ordinato.

I Chakra essendo in correlazione con i meridiani, ossia i canali di energia noti alla "medicina tradizionale cinese", hanno natura essenzialmente elettrica e si occupano di assorbire quel tipo di energia conosciuta in India come "prana", la più vicina al livello materiale.
I sette Chakra principali hanno la funzione di svolgere un controllo attivo sui suddetti meridiani. Fornendo alla persona le vibrazioni necessarie alla costruzione della sua dimensione psichica.

Il lavoro dei Chakra principali consiste in particolare nel processo di formazione di "pensieri e sentimenti" funzionali alla crescita individuale.

Inoltre il sistema energetico dei Chakra è strettamente correlato con i nostri sistemi, nervoso e endocrino, perciò influenza tutti i vari sistemi organici.

Per questo è importantissimo che tutti i Chakra siano in perfetto stato di equilibrio energetico. Nel caso in cui singoli Chakra o parti di essi sono bloccati o disturbati, si creeranno disarmonie interne e disturbi fisici.

Solamente nella condizione in cui tutti i Chakra operano in completo equilibrio, il nostro corpo funzionerà in perfetta armonia e benessere, sia psichico che fisico.

Perciò questa funzione importante sotto il profilo energetico, va ben evidenziata e corretta sin nelle fasi di crescita del giovane, affinché possa formare la base per un percorso di vita sano e perfettamente in armonia.

Intervenire in età adulta è sempre possibile, ma comporta un maggior dispendio volto a risanare condizioni perturbate acquisite in precedenza.

La musicoterapia e la suonoterapia, giocano un ruolo importantissimo nel riequilibrio dei Chakra, Dove la trasmissione dell'energia vitale attraverso le vibrazioni armoniche provenienti dai suoni e dalla musica, permettono di stimolare e armonizzare i Chakra, creando il riequilibrio funzionale e psicologico nell'individuo.

Intervenire sui Chakra non comporta nessun effetto indesiderato e quindi possono sottoporsi sia bambini che adulti, senza nessuna conseguenza.

 

Vediamo ora nel dettaglio ogni singolo Chakra: 

 
per maggiori approfondamenti e consigli,  contattaci